Antimafia nel Salento: “contro le mafie grande contributo dello Stato e della cittadinanza attiva”

La missione a Lecce dei giorni scorsi della Commissione Parlamentare Antimafia, guidata dalla Presidente On. Bindi, ci lascia la consapevolezza che la criminalità organizzata ha ancora una sua forza e un suo radicamento nelle tre province ionico-salentine, mostrando una “capacità rigenerativa” notevole, nonostante i duri colpi subiti dall’azione di forze dell’ordine e magistratura che negli ultimi anni ne ha ripetutamente decapitato i nuclei più organizzati e solidi. Le attività di indagine e di cognizione di tale fenomeno ci consegnano la fotografia di una rete diffusa di famiglie e di affiliati che tende a limitare il ricorso alla violenza, concentrando le proprie attenzioni sempre di più verso gli obiettivi di inserimento nell’economia legale e di costruzione di una sorta di “consenso sociale”. Ovviamente, tali ambiziosi, e ancora più subdoli, obiettivi hanno bisogno di essere alimentati da consistenti disponibilità di risorse economiche: da qui la crescita significativa, da un anno all’altro, di attività criminali quali le rapine, il riciclaggio di denaro e la conferma dell’estensione del fenomeno estorsivo, accanto al traffico di droga che è assurto a principale business della criminalità organizzata salentina e su cui si costruiscono alleanze non solo tra famiglie riconducibili alla SCU ma anche tra queste ed altre…

Chimica: giovedì in Senato inizia l’indagine conoscitiva sulle prospettive del settore.
Comunicati stampa , Iniziative , Parlamento / 27 novembre 2015

Inizieranno giovedì 3 dicembre, in Commissione Industria del Senato, le audizioni relative all’indagine conoscitiva sulle prospettive del settore della chimica in Italia, proposta dal senatore del PD Salvatore Tomaselli, capogruppo PD nella stessa Commissione. Nei giorni scorsi, il parlamentare aveva, infatti, avanzato tale proposta, anche a seguito della ventilata cessione da parte di ENI di una quota di Versalis ad un partner straniero. Cessione peraltro confermata dall’Amministratore delegato di Eni Claudio Descalzi. Il primo ad essere audito sarà proprio l’Amministratore delegato di Versalis Daniele Ferrari. “Considerato il ruolo strategico per il sistema Paese del comparto della chimica – afferma il sen. Tomaselli – ho proposto e ottenuto l’avvio in commissione Industria di Palazzo Madama di un’indagine conoscitiva sulle prospettive della chimica in Italia. Tanto più ora che esiste l’ufficialità circa l’intenzione di Eni di cedere quote di Versalis, la controllata che gestisce il settore chimico del gruppo. E’ bene, infatti, che su questa operazione si agisca con la massima chiarezza per quanto riguarda gli obiettivi, e con la massima trasparenza sui programmi che si intendono seguire. Abbiamo apprezzato le prime dichiarazioni del management di Eni con cui si anticipa che il gruppo guidato da Descalzi non mira a un totale…

Legge di Stabilità: i principali emendamenti presentati.
Comunicati stampa , Parlamento / 9 novembre 2015

I principali emendamenti alla legge di stabilità 2016 a firma del Sen. Salvatore TOMASELLI, Capogruppo PD Commissione Industria. Per quanto riguarda il Mezzogiorno: 1. Decontribuzione – Si propone per le regioni dell’Obiettivo Convergenza di mantenere per il biennio 2016-2017 la stessa intensità di sostegno alle nuove assunzioni attualmente in vigore pari a 8.000 euro per ogni nuovo assunto. 2. Ammortamento maggiorato – Si propone che che la maggiorazione dell’ammortamento, prevista dalla proposta del Governo, dal 40%sia incrementata fino al 60% per gli investimenti destinati a strutture produttive ubicate nelle aree dell’obiettivo convergenza. 3. Credito di imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno – Con l’obiettivo di sostenere gli investimenti nel Mezzogiorno, alle imprese che effettuano l’acquisizione di beni strumentali nuovi, per il triennio 2016-2018, è riconosciuto, nel limite massimo di spesa di 400 milioni di euro per ciascuno degli anni 2016, 2017 e 2018, un credito d’imposta pari al 25% per le grandi imprese, al 35% per le medie imprese e al 45% per le piccole. In rifermento, invece, all’Ilva ed a Taranto: 1. Fondo di garanzia – procedure semplificate per i fornitori – La misura tende a semplificare e velocizzare l’accesso dei fornitori ILVA al Fondo centrale di garanzia in…