Xylella, “11 milioni di euro per sostenere gli imprenditori e la ricerca”.
Politica locale , Politica nazionale / 30 aprile 2015

Con il decreto legge Agricoltura approvato oggi dal Consiglio dei Ministri, la Xylella fastidiosa rientra tra gli eventi per i quali può essere dichiarato lo stato di calamità. Soddisfazione, a tale proposito, è espressa dal senatore del Partito Democratico Salvatore Tomaselli, il quale afferma che “con l’approvazione dei provvedimenti è giunto il via libera alla deroga che consente l’ utilizzo del fondo solidarietà nazionale per indennizzo degli agricoltori e dei vivaisti danneggiati da Xylella.

DDL Dieta Mediterranea, concluse le audizioni presso la Commissione Agricoltura del Senato.
Parlamento , Politica locale / 28 aprile 2015

Nell’ambito dell’esame del disegno di legge a prima firma del senatore del Partito Democratico Salvatore Tomaselli avente ad oggetto “Disposizioni per la tutela, la valorizzazione e la promozione della dieta mediterranea”, si sono concluse le audizioni presso la Commissione Agricoltura del Senato con l’ascolto della “Fondazione Dieta Mediterranea” di Ostuni, rappresentata per l’occasione dal presidente, il prof. Gaetano Crepaldi, accompagnato dai professori Antonio Capurso e Renato Guerriero, membri del Consiglio di Amministrazione della stessa Fondazione.

Istituita Commissione di studio per la riforma dei reati agroalimentari.
Comunicati stampa / 23 aprile 2015

Il senatore del Partito Democratico Salvatore Tomaselli rende noto che è stata istituita ieri, presso l’Ufficio legislativo del Ministero della Giustizia, su proposta del Guardasigilli Andrea Orlando, la “Commissione Caselli”, ovvero una Commissione di studio il cui obiettivo è quello di elaborare un piano di studio e le relative proposte di intervento sulla riforma dei reati in materia agroalimentare, la cui programmazione dovrà essere ultimata entro il 31 luglio 2015. “Un fenomeno, quello dei reati in materia agroalimentare – afferma Tomaselli – sempre più diffuso che mina l’eccellenza del ‘made in Italy’ nel settore enogastronomico e che favorisce l’infiltrazione di organizzazioni criminali in questo importante settore economico”.