Antimafia nel Salento: “contro le mafie grande contributo dello Stato e della cittadinanza attiva”

La missione a Lecce dei giorni scorsi della Commissione Parlamentare Antimafia, guidata dalla Presidente On. Bindi, ci lascia la consapevolezza che la criminalità organizzata ha ancora una sua forza e un suo radicamento nelle tre province ionico-salentine, mostrando una “capacità rigenerativa” notevole, nonostante i duri colpi subiti dall’azione di forze dell’ordine e magistratura che negli ultimi anni ne ha ripetutamente decapitato i nuclei più organizzati e solidi. Le attività di indagine e di cognizione di tale fenomeno ci consegnano la fotografia di una rete diffusa di famiglie e di affiliati che tende a limitare il ricorso alla violenza, concentrando le proprie attenzioni sempre di più verso gli obiettivi di inserimento nell’economia legale e di costruzione di una sorta di “consenso sociale”. Ovviamente, tali ambiziosi, e ancora più subdoli, obiettivi hanno bisogno di essere alimentati da consistenti disponibilità di risorse economiche: da qui la crescita significativa, da un anno all’altro, di attività criminali quali le rapine, il riciclaggio di denaro e la conferma dell’estensione del fenomeno estorsivo, accanto al traffico di droga che è assurto a principale business della criminalità organizzata salentina e su cui si costruiscono alleanze non solo tra famiglie riconducibili alla SCU ma anche tra queste ed altre…

Antimafia, un plauso a Magistrature e Forze dell’Ordine dopo le recenti operazioni nel Salento.

Il senatore del Partito Democratico Salvatore Tomaselli – membro della Commissione parlamentare antimafia – esprime piena soddisfazione ed il suo personale plauso all’operato delle Forze dell’Ordine e della Magistratura che, nella giornata di ieri, hanno messo a segno un’importante operazione che ha consentito di sgominare un clan salentino-calabrese dedito al traffico transazionale di droga fra il Sudamerica e la Puglia, passando anche dal porto di Brindisi, dove peraltro aveva tentato di corrompere un finanziere del posto, offrendogli 100mila euro per far approdare la cocaina nella città adriatica.

Lecce, importante operazione antimafia.
Comunicati stampa / 20 novembre 2014

L’operazione “Eclisse”, compiuta nelle scorse ore a Lecce dalle forze dell’ordine sotto con il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia, rappresenta un importante successo nei confronti della criminalità organizzata salentina. Un risultato ancora più significativo per le sofisticate modalità investigative utilizzate e per aver colpito frange di criminalità che si erano riorganizzate sulle ceneri di organizzazioni precedenti, come testimoniato dal lavoro delicato e particolarmente efficace svolto da forze dell’ordine e magistrati. Un’operazione, altresì, ulteriormente significativa perché colpisce alcuni dei terreni più diffusi in questa fase della penetrazione criminale nei nostri territori, ovvero il traffico di droga e il fenomeno delle estorsioni, reati tra i più odiosi nel loro gravissimo impatto sociale.